Google AdWords e la trasformazione in Google Ads

Google AdWords è il canale pubblicitario che permette agli inserzionisti di investire i propri soldi al fine di essere presenti sulle prime pagine dei risultati dei motori di ricerca in modo da guadagnare visibilità ed ottenere eventuali conversioni.

Google Adwords

Dopo 18 lunghi anni Google AdWords non va in pensione ma si trasforma, non solo sotto il punto di vista grafico, con un logo più accattivante e innovativo, ma anche la sua natura interna muta, nella creazione e gestione delle campagne pubblicitarie, a differenza delle funzioni principali che invece sono rimaste invariate. L’idea alla base di Google AdWords è stata quella di unire le ricerche effettuate sui motori di ricerca a degli annunci pertinenti e coerenti esattamente nello stesso momento in cui un utente effettuava tale ricerca, Google AdWords ha avuto un grande successo negli anni.

Il 24 luglio 2018 l’azienda decide fare un’operazione di rebranding e così si è passati a quello che oggi è noto come Google Ads, una piattaforma semplificata che diventa l’unica via di accesso per gli inserzionisti che intendono inserire gli annunci pubblicitari.

google ads ora

Google AdWords: i cambiamenti

Il nuovo Google Ads nasce per adattarsi al continuo e inarrestabile cambiamento e assicura di essere il punto di congiunzione con le nuove tecnologie di intelligenza artificiale e machine learning.
Google Ads insieme a Google Marketing Platform e Google Ad Manager fa parte di una triade di prodotti Google per il marketing, quindi il nuovo scenario si presenta così:

  1. Google AdWords diventa Google Ads;
  2. I prodotti pubblicitari di DoubleClick e Google Analytics 360 cadono tutti sotto il brand di Google Marketing Platform;
  3. DoubleClick for Publishers e DoubleClick Ad Exchange vengono integrati in una nuova piattaforma chiamata Google Ad Manager.

L’obiettivo di Google, con l’avvento di Google Ads è stato quello di fornire a tutti gli inserzionisti uno strumento più veloce, dinamico e intuitivo focalizzato interamente sul raggiungimento dei risultati. Per raggiungere questo cambiamento alcune caratteristiche presenti nel vecchio Google Adwords sono state eliminate e molto probabilmente non verranno mai più importate.

Google Ads

Una caratteristica del tutto nuova in Google Ads, rispetto a Google AdWords è la possibilità di modificare l’offerta sulle estensioni di chiamate in modo più frequente e con un impatto maggiore.

Google e Facebook si somigliano sempre più

Per noi di Bitmetrica che utilizziamo tante piattaforme di Pay per click, non solo quella di Google, ci sembra di vedere che le due piattaforme di riferimento, Google e Facebook si somigliano sempre di più.

Adesso il nome li rende già simili, hanno entrambi il suffisso Ads finale, ma non è solo questo che li rende simili.

Nella schermata iniziale di Google Ads, quando andiamo a scegliere una campagna, lui ci chiede per quale obiettivo questa campagna è stata pensata, per aiutarci nella scelta:

nuova-campagna-su-google-ads
obiettivi di una campagna

Questa schermata, che favorisce l’usabilità e aiuta l’utente nella scelta cosa ci ricorda?

Semplice ci ricorda la schermata degli obiettivi di Facebook Ads:

Sicuramente in casa Google vogliono recuperare il gap di usabilità della piattaforma di Facebook, riconosciuta da tutti per essere più facile e intuitiva e stanno cercando di fare le cose in maniera più intuitiva per l’utente finale.

Google Ads è sicuramente uno strumento potentissimo ma bisogna saperlo usare bene. Se hai bisogno di una consulenza per le tue campagne di google Adwords, puoi chiederci un preventivo e noi saremo contenti di aiutarti.

Richiedi un preventivo

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

venti − 12 =

Menu