Seo per e-commerce: come posizionarlo al meglio?

Vendere i propri prodotti online attraverso uno shop sul web richiede di studiare al meglio la propria strategia SEO per e-commerce.

Avere un sito per la vendita online strutturato al meglio attraverso una strategia di Google SEO ecommerce permette di ottenere dei vantaggi quali aumento delle vendite dei prodotti e dell’awareness del brand.

L’e-commerce SEO supporta gli imprenditori nell’ottimizzazione del sito sulla base della propria clientela in target, grazie anche a una scelta coerente di parole chiave e keyword che intercettino gli utenti che sono realmente interessati ai prodotti proposti.

Con il monitoraggio e le giuste strategie seo per e-commerce è possibile fare tutte quelle analisi che permettono la crescita della propria attività online.

Ma qual è la migliore strategia SEO e le tecniche da utilizzare? Come fare SEO per ecommerce? Lo scopriamo insieme in questa guida dedicata.

Come indicizzare un sito e commerce?

Un primo nodo da sciogliere è quello che determina la differenza tra indicizzazione e posizionamento. L’indicizzazione, infatti, è diversa dal posizionamento SEO. Quindi bisogna iniziare con il definire cosa vuol dire indicizzare un sito e-commerce.

L’indicizzazione di un sito web di e-commerce indica come il motore di ricerca attraverso il crawling del web possa aggiungere delle pagine al proprio indice, questo è possibile grazie al web spider di Google che prende il nome di Googlebot.

Se il sito web non è indicizzato è necessario fare delle operazioni che ne permettano l’inserimento delle pagine nell’indice di Google.

Per indicizzare le pagine dell’e-commerce è necessario:

  1. Andare su Google Search Console
  2. Navigare allo strumento di controllo URL
  3. Incollare l’URL per controllare l’indicizzazione delle pagine del sito web sulla barra di ricerca
  4. Verifica da parte di Google dell’URL
  5. Se la pagina non è indicizzata cliccare su: Richiedi indicizzazione

Questo processo è una pratica ottimale quando l’e-commerce e le sue pagine sono state costituite da poco, e quindi è possibile che Google non abbia ancora indicizzato il sito, le schede prodotto, oppure gli articoli del blog.

Come fare SEO per e-commerce?

L’e-commerce SEO richiede la creazione di una strategia che permetta di ottimizzare il proprio shop online, le schede prodotto, e in generale tutto il negozio online al meglio per determinate query (frasi di ricerca) e parole chiave. Aumentando così la visibilità del negozio e al contempo guidando il traffico attraverso la giusta ottimizzazione SEO.

La SEO per l’e-commerce è una strategia che aiuta i rivenditori web ad ottenere un migliore posizionamento sui motori di ricerca. Per svilupparla al meglio può essere utile affidarsi ad un’agenzia che offra servizi di consulenza ecommerce.

Un sito web ben progettato e ottimizzato con contenuti di alta qualità grazie alle giuste strategie SEO, permetterà di aumentare la visibilità del negozio e guiderà il traffico verso l’acquisto di specifici prodotti. Ma quali sono le migliori pratiche SEO da seguire? Ecco alcuni suggerimenti.

Eseguire la giusta ricerca delle parole chiave

I consulenti, dopo un e-commerce SEO audit attenta, in genere il primo passo che svolgono è la corretta ricerca delle parole chiave per ottimizzare il sito e le pagine dei prodotti.

Ogni business e negozio online ha bisogno di una ricerca mirata per il settore in cui opera. Alcune linee guida però si possono identificare per tutti i rivenditori che operano online.

Una buona strategia deve prevedere la scelta delle parole chiave che siano più pertinenti e popolari nel proprio settore ma al contempo bisogna capire quale sia l’intento di ricerca dei potenziali acquirenti.

Capire l’intento di ricerca delle parole chiave e quella delle query di ricerca è essenziale, e per identificarlo si deve distinguere tra: keyword informative e chiavi transazionali.

Entrambe sono molto importanti per un e-commerce. Le chiavi transazionali legate alla ricerca e acquisto di un prodotto sono pensate per riuscire a condurre l’utente a fare direttamente una conversione.

La scelta delle keyword informative è al contempo essenziale per aumentare la propria autorevolezza, sfruttando queste per la creazione di articoli dedicati da inserire nella sezione blog dell’e-commerce.

Ottimizzazione delle pagine dei prodotti

Le pagine dei prodotti sono essenziali per una piattaforma di e-commerce e bisogna ottimizzarle al meglio al fine di permettere il loro posizionamento sul motore di ricerca e intercettare gli utenti proprio nel momento in cui hanno bisogno di un determinato prodotto.

Per ottimizzare le pagine dei prodotti è necessario: migliorare le descrizioni di ogni prodotto studiando le chiavi migliori da utilizzare, creando le giuste immagini, creando i giusti tag title, inserendo delle ottime CTA per invitare gli utenti all’azione e vendere online nel migliore dei modi.

Assicurati che il sito offra una buona navigazione

Bisogna assicurarsi che il sito offra una buona navigazione all’utente e gli permetta di fare un’esperienza ottimizzata sul sito grazie a un design ottimizzato e un’estetica accattivante.

Non si tratta solo di rendere il sito web “bello”, ma di lavorare alla UX ossia alla user experience, rendendo il sito anche funzionale e semplice da navigare, facendogli raggiungere nel migliore dei modi le pagine di loro interesse.

Content marketing e Digital PR

Per migliorare l’ottimizzazione del sito e-commerce bisogna anche lavorare in un’ottica di creazione di una buona strategia di content marketing e digital PR.

Un buon content marketing una soluzione ideale è creare un blog all’interno del quale sfruttare gli articoli scritti sia per l’autorevolezza del brand sia per supportare la strategia al meglio.

Il blog ecommerce SEO è una sezione che non solo aiuta a migliorare il posizionamento ma che permette di fidelizzare gli utenti che raggiungono l’e-commerce, inoltre aiuta la creazione di link interni.

Infine, nella propria strategia di Digital PR non può mancare la link building con la pubblicazione di comunicati stampa e articoli su giornali online, blog di settore, scelti in modo accurato anche con i giusti seo tool, per favorire il posizionamento ma anche la fidelizzazione degli utenti. 

Come migliorare il posizionamento sui motori di ricerca?

Per migliorare il posizionamento dell’e-commerce è necessario avere a proprio supporto un consulente SEO ecommerce.

La consulenza SEO ecommerce permette di seguire un progetto attento che aiuta a far crescere il negozio online in modo ottimale analizzando le strategie migliori per riuscire a ottenere risultati in termini di: guadagni, autorità del brand, fidelizzazione della clientela.

Grazie alla giusta e-commerce SEO Audit checklist come quella che ti offre la nostra agenzia Bitmetrica avrai la possibilità di far crescere il tuo negozio rendendolo visibile online e soprattutto proficuo!

Tabella dei Contenuti